Join our newsletter

Un nuovo logo per Air Is Art!

Scritto da Paola Teocoli

 

Tutti noi, oggigiorno, siamo abituati a identificare un prodotto, un’azienda, un’organizzazione e quant’altro, non solo grazie a ciò che ci propone, ma anche grazie al suo logo.
Se ci concentrassimo, in mente ci apparirebbero tanti loghi “famosi” che, da molti anni a questa parte, ci aiutano a identificare, per esempio, un brand di scarpe, senza doverne nemmeno leggere il nome sebbene il logo in sé sia costituito unicamente da un simbolo.
Ciononostante, il logo non è sempre costituito solamente da un simbolo ma può essere una rappresentazione grafica di un nome oppure un acronimo.
La sua funzione però deve sempre essere quella di dimostrarsi riconoscibile fra tanti altri loghi.

Come nasce un logo?

Grazie al movimento artistico Air Is Art, abbiamo seguito passo per passo la creazione del suo nuovo logo che, sotto l’accurato studio degli studenti del terzo anno dello IED di Torino, si è trasformato dall’essere un insieme di parole a un segno distintivo, efficace e riconoscibile.
Abbiamo chiesto a Cristina, Matteo e Stefania, i ragazzi che hanno ideato e realizzato il progetto, di raccontarci da dove sono partiti e come sono riusciti a dare una nuova identità ad Air Is Art.

Logo Air Is Art old

Il nostro obiettivo principale è stato quello di non snaturare il background culturale al quale Air is Art si riferisce. Infatti dal nostro debriefing sono emerse delle affinità tra Air is Art e i movimenti popolari storici. Questo è stato il punto di partenza per la creazione della nostra proposta grafica. Dopo un’approfondita ricerca abbiamo estratto le caratteristiche che accomunavano i vari manifesti dei movimenti, ovvero una font bastone bold condensed inscritta in campiture di colore per renderla impattante. Elementi che abbiamo in seguito utilizzato per la creazione dell’identità.”

Successivamente, ci siamo concentrati sulle parole del logo stesso:
– “AIR”, inteso come elemento di condivisione, che definisce gli spazi, e forma di unione tra le persone;
-“ART”, un movimento in grado di coinvolgere persone che necessita di un contesto per esistere.
Questi concetti dovevano essere alla base della nostra immagine coordinata. Il tutto doveva risultare chiaro e comprensibile, di facile lettura e soprattutto riconoscibile.

Il logo è stato così sviluppato: “AIR”, in maiuscolo con un carattere bastoni, Din Condensed, contiene al suo interno una finestra in cui si incastonano le parole “IS ART”. Questa finestra è il punto cardine di tutta l’immagine coordinata, intesa come un contenitore, un’apertura, che si declina e si adatta in tutti i supporti. Questa finestra inquadra e ingloba tutto il mondo di Air is Art: uno sguardo sul mondo dell’arte, sulle relazioni e sulla sostenibilità.

Una volta ideato il logo abbiamo analizzato le abitudini di Air is Art e, in particolare, il workflow solito del movimento. Per questo motivo è stato aggiunto l’elemento dello stencil all’interno dell’immagine coordinata, caratteristica del movimento, a nostro parere fondamentale.”

“ Siamo davvero felici e orgogliosi che tutto questo processo sia stato compreso ed apprezzato da un committente reale come quello di Air is Art, un mondo a noi vicino per il quale nutriamo molta curiosità e ammirazione.

Noi di Air Is Art, ringraziamo Cristina, Matteo, Stefania e i professori che li hanno aiutati e seguiti in questo bellissimo progetto, per il gran lavoro fatto!

This project has received funding from the European Union’s Horizon 2020 research and innovation programme under grant agreement No 738719